Index-Indice | Oiseaux-Birds-Uccelli | Jeux-Games-Giochi | Autour des oiseaux-Curious Birds-CuriositÓ sugli uccelli |

CANZONI - FILASTROCCHE

PIPISTRELLO RADAR

Balla, balla- dentro il castello
Un menestrello - con il cappello
E nel cappello - c’è un pipistrello
Un pipistrello –dentro il cappello…

E tralalala – tralalala
Tralalala– tralalala– tralalala
Nel cappello- un pipistrello
Nero nero – tralalala

Balla, balla- il menestrello…
Ma nel più bello –tutto il castello
Rimane al buio- si ferma il ballo
Del menestrello- con il cappello

E tralalala – tralalala
Tralalala– tralalala– tralalala
Nel cappello- un pipistrello
Nero nero – tralalala

Svelto svelto- il pipistrello
Accende il radar- che ha nel cervello
E guida i passi- del menestrello
Che balla al buio- dentro il castello...

E tralalala – tralalala
Tralalala– tralalala– tralalala
Nel cappello- un pipistrello
Nero nero – tralalala

UCCELLINO DELL’ AZZURRO

È stata proprio una combinazione
Di uscire dalla stanza sul balcone:
Vi si è posato adesso un uccellino …
Ma chi l’avrà ferito , poverino?
Io subito mi chino piano piano
E prendo l’uccellino nella mano.
Gli parlo con dolcezza ,eppure sento
Che il cuoricino batte di spavento.

Uccellino dell’azzurro,
Hai tanta voglia di scappare
Tu però di me ti puoi fidare
E allora lasciati curare…
Uccellino dell’azzurro,
negli occhi che malinconia!
Ma vedrai, tu presto guarirai,
Se io ti faccio compagnia.

In una bella gabbia che ho comprato
Il mio piccolo amico è sistemato.
Gli do sempre da bere e da mangiare,
ma lui non vuol saperne di cantare.
Intanto sta guarendo molto in fretta
E un giorno gli spalanco la gabbietta,
Però un po’ triste adesso sono io:
Lo prendo in mano e gli dico addio…

Uccellino dell’azzurro,
Hai tanta voglia di scappare.
Tu pero' di me non ti scordare!
Se vuoi,puoi sempre ritornare…
Uccellino dell’azzurro,
Và libero che puoi volare
E nel mondo intero puoi cantare
La gioia della libertà...
La gioia della libertà…

Il vecchio barbuto

C’era un vecchio dal mento barbuto
Che disse: “L’ho sempre temuto!
Due gufi e un pollastrello
Quattro allodole e un fringuello
Han fatto il nido nel mio mento barbuto”

Filastrocche

L’uccellin che vien dal mare
Quante penne può portare
Può portarne ventitrè
Uno due tre
Stai sotto proprio te

 

L’uccellin dal becco rosso
È caduto in mezzo al fosso
Se non c’era l’acqua chiara
L’uccellino s’annegava
L’acqua chiara fuma rosso
Se lo metti fuor dal fosso

L’uccellin dal becco rosso
È caduto giù nel fosso
Giù nel fosso non c’è più
Resti fuori proprio tu